INDICE

In evidenza

I contenuti presenti sul blog “Bearded Collie Info Utili – Italia” dei quali è autore Sergio Castelli / Allevamento Bearded Collie Gremontree Italia non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
E’ vietato fare il link al Blog “Bearded Collie Info Utili – Italia” senza autorizzazione dell’autore.
Copyright © 2020 – 2030 Bearded Collie Info Utili – Italia by Sergio Castelli. All rights reserved

IL BEARDED COLLIE

– Il carattere del Bearded Collie
– I colori degli occhi nel Bearded Collie
– I colori del manto dei Bearded Collie
– Di che tipo è il vostro Bearded Collie
– Movimento, bilanciatura e struttura
– Lo Standard del Bearded Collie
– Cenni storici sul Bearded Collie

ALIMENTAZIONE

– Cibi pericolosi per il cane
– Il brodo di ossa
– Il tarassaco
– Il kefir
– Cibo crudo o crocchette
– Verdure nella dieta Barf
– Alimentazione Barf
– Apparato digestivo

SALUTE

– Infiammazione gengivale
– Malattie Autoimmuni
– Un Bearded in salute
– Spettro dei colori cane-uomo
– Antiparassitari chimici
– L’antipulci e repellente naturale – Olio di Neem
– Piante pericolose
– Dentatura del cane
– Vaccinazioni
– MDR1
– La sterilizzazione e castrazione
– Parassitosi da zecche
– Parassitosi da pulci
– La Leishmaniosi
– La Filaria
– Displasia dell’anca
– Displasia del gomito
– CEA/CH ( Collie Eyes Anomaly )
– Ferite del cane
– Problemi intestinali
– Attenzione ai forasacchi

TOELETTATURA

– Shampoo secco
– Shampoo e balsamo
– La cura delle orecchie
– La cura dei polpastrelli
– Come tagliare le unghie
– Come pettinare un Beardie
– Cambio di stagione

IL CUCCIOLO

– Vaccinazioni al cucciolo
– Meglio maschio o femmina
– Educazione del cucciolo

ATTIVITA’ COL BEARDIE

– Trekking

INFIAMMAZIONE GENGIVALE

gengivesane-cane-300x197

La gengivite è una infiammazione delle gengive causata da batteri che si accumulano a causa della placca, del tartaro ed è la fase iniziale di una patologia gengivale chiamata malattia parodontale.

E’ molto comune nei cani ed è curabile ma, se non curata, può svilupparsi in una forma più grave e dolorosa con perdite di sangue e perfino alla perdita dei denti.

gengiveinfiammate-cane-300x225
Una corretta igiene orale può prevenire questa patologia.

In commercio ci sono specifici gel finalizzati nel prevenire la placca batterica ed inoltre forniscono un’azione di supporto negli stati infiammatori.

IL CARATTERE DEL BEARDED COLLIE

Il Bearded Collie è un cane da pastore scozzese con un lungo e ispido mantello e con una esuberante ed intelligente personalità.

08072020Per chi ama il Bearded Collie è un cane ineguagliabile.La razza è unica nelle sue capacità,nelle sue affettuose qualità e nella sua  infinita bellezza.
Si può facilmente dire che è “uno splendido regalo del passato”.
Il Maggiore James G.Logan of Scotland definì il Beardie:
“E’un cane di una cordialità prepotente,estremamente attivo,chiassoso,un cane con un forte latrato che non ha paura di usare.
Non è un cane per una persona che è fanatica della sua casa,della sua auto,del suo giardino, ma lo è per quelle persone che sono preparate ad educarlo,controllarlo,allenarlo e curare il suo mantello,ma non c’è nessuna razza che potrà darti più fedeltà, compagnia e grande divertimento”.

Non c’è dubbio che più un Beardie sarà integrato come membro della famiglia più si svilupperà la sua personalità.
Il carisma del Bearded Collie è un fenomeno non facile da descrivere.
Si può facilmente pensare che ciò sia dovuto al suo temperamento ed alla sua personalità,ma è più di questo.20032020

E’ una relazione fra persona e cane che trascende la semplice proprietà.Include devozione,compagnia,senso di responsabilità e forse più di tutto mutuo rispetto.
Chi sarà fortunato nel percepire il  legame con questo particolare animale capirà il carisma del Bearded Collie.
Per apprezzare il valore ed il carattere di un Beardie bisogna viverci insieme.

Il Beardie è di solito felice ed il suo entusiasmo per la vita può essere contagioso.
Perdona facilmente e non porta mai rancore,ed ogni esperienza sia positiva che negativa per lui è sicuramente una lezione di vita.

I Beardie sprizzano amore verso qualsiasi persona e pertanto presumono che quando incontrano qualcuno vengano accolti in egual misura.
Per chi non conosce la razza può rimanere sorpreso nel venire accolto da un Beardie con forti abbracci e baci.
C’è una vasta gamma di temperamenti accettabili in un Beardie,ma mai può essere considerato “tipico”un Beardie troppo timido o aggressivo.
Si possono trovare anche Beardie molto riservati con gli estranei ed altri molto affettuosi con tutti.05052020 jonna

Il temperamento può essere modificato dall’ambiente in cui vive il cane.
Socializzazione ed istruzione sono positivi,mentre abusi e trascuratezza possono creare temperamenti con molti difetti.

La personalità invece è acquisita nel vivere con l’uomo.

Pertanto il carattere di un Beardie è la combinazione fra temperamento e personalità.

I Bearded Collie sono cani attivi e intelligenti e si annoiano facilmente se trascurati.
Essi desiderano ardentemente una notevole quantità di contatti personali e stimolazioni mentali.

Un Beardie trascurato può diventare involontariamente distruttivo.

VACCINAZIONI AL CUCCIOLO

Sin dalla nascita il cucciolo viene protetto da eventi patogeni prima a livello placentare tramite immunoglobuline e poi dal colostro una volta nato.
Cos’è il colostro?
E’un liquido sieroso ricco di anticorpi che viene somministrato al cucciolo tramite l’allattamento materno nei primi tre giorni di vita per prevenire malattie infettive.
jodie 25122018 1

Con il colostro vengono trasmessi il 90% degli anticorpi contro il parvovirus, il 99% contro l’epatite ed il 77% contro il cimurro.
Dunque è di estrema importanza che il cucciolo prenda il latte nei primi 3 giorni dopo la nascita.

Il colostro protegge il cucciolo in media dai 90 ai 120 giorni d’età alle condizioni che durante la lattazione ne abbia assimilato la quantità giusta, ma purtroppo non è dato sapere se la madre ne abbia prodotto in quantità e qualità a soddisfare l’intera cucciolata.

Quindi per tutelare la salute del cucciolo in genere ai 60 giorni d’età inizia un piano vaccinale per le seguenti malattie:

– Cimurro : Altamente contagiosa
Sintomi: Gravi problemi gastrointestinali, delle vie respiratorie e del sistema nervoso

– Epatite infettiva : Si contrae dal contatto di cani infetti ( cibo,acqua, urine )
Sintomi: Febbre elevata,vomito,diarrea,letargia ed infiammazioni oculari

.- Parvovirosi :Altamente contagiosa
Sintomi: Febbre elevata,vomito,diarrea.

– Tosse dei canili: Altamente contagiosa
Sintomi: Gravi problemi alle vie respiratorie con tosse secca ed acuta.

.- Leptospirosi : Altamente contagiosa e trasmissibile all’uomo
Sintomi: Gravi danni agli organi.

 

 

I COLORI DEGLI OCCHI DEL BEARDED COLLIE

19062020 bostonUn set di geni determina se i colori degli occhi saranno marroni o blu ma questi colori sono soggetti a quattro differenti modifiche che produrranno infinite variazioni.

Molto beardies hanno occhi che vanno dal colore marrone quasi nero all’oro.
Gli occhi blu azzurri sono ammessi solo ai beardies a pelo blu mentre quelli blu bianchi “ china eye “ sono da evitare.

I beardies fawn possono avere occhi di colore chiaro ( nocciola ), mentre i marroni hanno occhi di colore ambra ma la colorazione potrà avere differente tonalità al variare del colore del mantello.

Per cui come veniva riportato per la   colorazione del pelo nel periodo graying factor, anche la colorazione degli occhi si fonderà ( blending ) con   la colorazione del mantello.

I COLORI DEL MANTO DEL BEARDED COLLIE

Ci sono quattro colori ammessi nel bearded collie:

NERO, MARRONE, BLU, FAWN.

Alla nascita i cuccioli nascono con questi colori con o senza bianco.
Di norma con l’aumentare dell’età questi colori schiariscono per poi ritornare al colore definitivo una volta adulto.

Inoltre c’è una particolarità, definita tricolore, accettata e menzionata nello Standard
Leggere macchie marroni giallastre sono accettabili su sopracciglie,dentro le orecchie,sulle guance,sotto la radice della coda e sulle zampe dove il bianco si unisce al colore principale.

Facciamo l’esempio del colore nero: il cucciolo nasce nero.
Dopo pochi mesi inizia a schiarire ( graying factor ) proponendoci molte varietà di ardesia fino in alcuni casi ad assumere un colore argentato.
Con il diventare adulto il manto del cane inizia a ritornare più scuro fino a terminare con il colore definitivo.
Lo stesso discorso vale anche per gli altri colori.

Tutti i beardies hanno il graying factor, in quanto dominante, ma con diversa gradazione.

Solo in rari casi il nero non schiarisce e questi vengono chiamati Stay Black.
000000001

GRAYING FACTOR DI UN BEARDED MARRONE

 

MALATTIE AUTOIMMUNI

Spesso sentiamo parlare di malattie autoimmuni nel cane.
Ma cosa sono realmente?

Semplicemente è il funzionamento anomalo del sistema immunitario che, anziché difendere il corpo dagli agenti patogeni, attacca le cellule del proprio organismo.

Le cause possono essere varie e talvolta ancora sconosciute ma le più importanti sono:

  • – eredità genetica
  • – predisposizione sessuale
  • – influenze nutrizionali
  • – infezioni virali
  • – uso frequente di vaccinazioni con virus vivi modificati
    problemi alla tiroide

Il brutto di queste malattie è che non si manifestano all’inizio in modo evidente ma mostrano sintomi molto simili ad altre patologie.
Ma i sintomi più frequenti sono; febbre, infiammazioni ed affaticamento.

Le malattie autoimmuni più comuni nei Beardies:

– MORBO DI ADDISON
E’ il mal funzionamento delle ghiandola surrenali che producono ormoni surrenalici essenziali per un corretto   funzionamento dell’organismo
Si pensa che sia ereditaria ma non ci sono prove specifiche ed in molti casi è considerata idiomatica ( non si conosce la causa)
I sintomi sono vari: grande malessere in situazioni stressanti,abbattimento,battito cardiaco rallentato, nausea,vomito.dolori addominali,aumento della sete e quindi aumento urinazione,brividi,ecc.
In forma grave il cane va in stato di shock e morire se non si interviene immediatamente.

– MORBO DI CUSHING
La malattia di Cushing è una condizione in cui il corpo produce in eccesso l’ormone cortisolo.
E’ una condizione abbastanza comune dei cani anziani o di mezza età.
Il cane di solito ha bisogno di alcuni steroidi per il funzionamento corretto del proprio corpo e questi sono prodotti dalla ghiandola surrenale che si trova vicino al rene.
Alla ghiandola surrenale vengono inviati messaggi ,per produrre cortisolo, dalla ghiandola pituitaria che si trova alla base del cervello.
Ma quando l’ipofisi stimola troppo le ghiandole surrenali per produrre cortisolo iniziano a manifestarsi diversi sintomi.
La maggior parte dei casi di Cushing sono causati da un tumore benigno sulla ghiandola pituitaria, ma anche tumori sulle ghiandole surrenali causano questa malattia ma sono meno comuni.
L’uso eccessivo di steroidi, usati per trattare i disturbi del sistema immunitario od allergie, possono causare questa malattia.

I sintomi:
– Aumento della sete e dell’urinazione
– Addome a botte
– Perdita di pelo
– Dermatiti
– Atrofia muscolare

– SLO
Desquamazione e perdita di una o più unghie per mancata formazione della cheratina alla base delle stesse causandone il distacco.
Causa infiammazioni batteriche, forti dolori e zoppia..

– IBD
disturbo infiammatorio dell’intestino caratterizzato dall’infiammazione cronica del tratto intestinale. I sintomi principali sono dolore addominale e diarrea.

UN BEARDIE IN SALUTE

15052020 dunhillIl top delle condizioni di un beardie non si ottengono casualmente ma si hanno solo quando vengono rispettate precise accortezze e seguendo un preciso programma.

Per cui non devono mai essere fisse per tutta la sua vita ma sempre adeguate alla sua età,all’ambiente in cui vive, ai suoi stati emotivi e così via.
Una buona salute dipende da molti fattori ; eredità genetica, ambiente,dieta, attività fisica,toelettatura…. Solo per citarne alcuni.

Ma come facciamo a capire se il nostro cane è in ottime condizioni sia fisiche che mentali?
Prima di tutto impariamo a guardarlo attentamente quando è in salute.

In un Beardie la cosa più importante sono i suoi occhi. Devono essere brillanti, puliti, espressivi e sempre in allerta.
Non devono essere arrossati, lacrimanti e contenere muco.

La pelle all’interno delle orecchie deve essere di colore rosa pallido. Arrossamento, cattivo odore e perdita di molto cerume ci indicano una infiammazione da curare immediatamente.

Anche le gengive sono da controllare attentamente. Devono essere di un bel rosa ed aderire perfettamente alla base dei denti.
Gengive rosse, rosa chiaro o bianche non sono normali.14052019 vogue

Un Beardie deve essere attivo, infaticabile, felice, con una entusiasta personalità, i suoi movimenti devono essere sciolti e non in sofferenza, il suo pelo è lucido e forte, la sua pelle è morbida e flessibile, non arrossata, senza forfora e croste, e privo di parassiti.

 

In un Beardie in perfette condizioni di peso si devono sentire leggermente al tatto le costole ma non si può premere il dito fra loro.
Volendo si può far mettere un poco più di grasso ma attenzione a non farlo mai ingrassate.

I muscoli devono essere solidi ed elastici al tatto.

Quando lo pettinate imparate a toccare il suo corpo per vedere se ci sono granuli, rigonfiamenti e piaghe.

Osservate la sua respirazione a riposo o dopo una corsa, come mangia, quanto beve regolarmente,
il suo movimento intestinale, come e quanto urina normalmente.

Quindi per concludere avendo un quadro generale del vostro cane in ottime condizioni di salute, nel momento in cui si evidenzieranno delle atipiche manifestazioni sarà più facile curarle.prima che i sintomi diventino più gravi.

MEGLIO MASCHIO O FEMMINA ?

18 giorniA mio avviso prima di decidere se il cucciolo deve essere maschio o femmina dovremmo innanzitutto valutare se il bearded è un cane adatto al nostro tipo di vita, e questo lo si può confermare avendo un colloquio con l’allevatore.
Come allevatore ho più volte sconsigliato l’acquisto di un cucciolo verificando che la famiglia non poteva accudirlo durante la giornata per impegni di lavoro, per la cura maniacale del proprio ambiente famigliare, nel non voler permettere al cucciolo di avere un costante rapporto con la famiglia, per volerlo sempre lasciare in giardino, per la preoccupazione di perdita di pelo in appartamento, per la scarsa voglio nel gestire il pelo, nel mettere in preventivo una volta più grande di tosarlo, nel non volere un cane che ti accoglie in modo invadente.

Quindi dopo aver valutato che il bearded è il tipo di cane che fa per voi, come mia esperienza di allevatore posso aggiungere altre informazioni a mio avviso utili.

Per quando riguarda la diversità fra i due sessi , a parità di temperamento, è minima ed entrambi sono meravigliosi.
Ma è di fondamentale importanza sapere che nei cuccioli dei  Bearded si riscontrano molte differenze individuali di temperamento.

Per cui prima di scegliere un cucciolo solo dall’apparenza sarebbe opportuno ascoltare e valutare con l’allevatore se quello scelto sia adatto al vostro tipo di vita.

SPETTRO DEI COLORI CANE-UOMO

come-vede-il-cane
Chissà quante volte vi siete chiesti: ma che colori vedono i cani ?
Questi!

Ma la cosa più strana e se volete buffa è che se andate nei negozi specializzati per animali e cercate un gioco per il vostro cane quale è secondo voi il colore predominante?
Rosso,arancione o verde.
Quindi possiamo constatare che le aziende specializzate in marketing cercano di attirare la nostra attenzione per invogliare l’acquisto dei loro prodotti, senza minimamente curare l’esigenza del cane stesso.
Per cui quando vogliamo prendere un giocattolo siamo sempre dell’idea di prenderlo di un bel colore rosso,arancione o verde così il nostro cane lo potrà vedere subito.
Bene quei colori sono meno adatti per lui.
Perchè questo?
Perchè la loro visione è cromatica dicromatica.
Vedono perfettamente i colori: blu, giallo e grigio, mentre gli altri per loro corrispondono ad uno dei tre colori che sono in grado di riconoscere (a quello che gli assomiglia di più). Quindi il cane non vede il rosso ed il verde.
Questo tipo di vista non è svantaggiosa per il nostro amico, perché è un predatore, infatti il numero di coni e la loro tipologia (oltre la disposizione più laterale degli occhi rispetto alla nostra) permettono al peloso di vedere molto bene gli oggetti in movimento e quelli al buio, con una definizione certamente migliore di quella umana. 
Nello specifico, per il predatore è più funzionale riconoscere ciò che si muove al buio, piuttosto che il colore del coniglietto, del pennuto di turno o del grande erbivoro.
Per cui fate attenzione a buttare una pallina rossa in un prato: lo mettereste in difficoltà.